Nascita

La dichiarazione di nascita deve essere resa entro dieci giorni dalla nascita presso il comune nel cui territorio è avvenuto il parto o in alternativa, entro tre giorni, presso la direzione sanitaria dell'ospedale o casa di cura ove e' avvenuto la nascita.

In quest’ultimo caso, la dichiarazione può contenere anche il riconoscimento contestuale del figlio naturale. Ai fini della trascrizione, la dichiarazione è trasmessa all'ufficio di stato civile del comune nel cui territorio è situato il centro di nascita o su richiesta dei genitori, al loro comune di residenza.
I genitori hanno anche la facolta’ di dichiarare, entro dieci giorni dal parto, la nascita nel proprio comune di residenza. Nel caso in cui i genitori non risiedono nello stesso comune, salvo diverso accordo tra loro, la dichiarazione di nascita è resa nel comune di residenza della madre.

CITTADINI STRANIERI: devono presentare il passaporto ed in caso di riconoscimento di figlio naturale, una dichiarazione della loro Ambasciata o Consolato da cui risulti che, in relazione all'applicazione del diritto internazionale privato, nulla osta al riconoscimento secondo la legge nazionale del proprio paese.
I genitori stranieri che intendono far attribuire al nato il cognome previsto dalla loro legge nazionale dovranno produrre idonea documentazione Consolare o Ambasciata da cui si rilevi l'esatto cognome, che il bambino dovrà assumere secondo le vigenti leggi di quello stato.

RICONSOCIMENTO FIGLIO NATURALE: chi intende riconoscere un figlio naturale davanti all’ufficiale dello stato civile deve dimostrare che nulla osta al riconoscimento ai sensi di legge. La dichiarazione di nascita in questo caso è resa dai genitori (presentando i documenti di identità) se è volontà di entrambi altrimenti dal solo genitore che ne ha l’intenzione.

Chi può richiedere

La dichiarazione di nascita è resa da uno dei genitori (presentando i documenti di identità), da un procuratore speciale, ovvero dal medico o dall'ostetrica o da altra persona che ha assistito al parto, rispettando l'eventuale volontà della madre di non essere nominata.

Dove rivolgersi

UFFICIO DEMOGRAFICI – STATO CIVILE

Responsabile: Stefania Battan
Indirizzo: Piazza F. Guardi 7 frazione Vigo
Fax: 0461 657576
E-mail: anagrafe@comuni.ton.tn.it

Orario apertura:

  • dal lunedì al venerdì dalle 80.00 alle 13.00
Per informazioni telefonare
0461 657813
Quanto costa

Gratuito

Come fare / Cosa fare

Per effettuare la dichiarazione di nascita presso l'ufficio di Stato Civile del Comune di Ton occorre presentarsi muniti dei documenti previsti nella sede comunale e per accelerare la procedura si mette a dispostone il seguente modello per permettere all’Ufficiale una corretta compilazione dell’atto di nascita che sarà poi sottoscritto dal dichiarante in caso di figlio legittimo e da entrambi i genitori in caso di filiazione naturale.

I cittadini stranieri che non conoscono la lingua italiana, dovranno essere accompagnati da un interprete.

Prima della stesura dell'atto di nascita l'Ufficiale dello Stato Civile si accerterà dell'evento chiedendo al centro nascite dell'ospedale o alla casa di cura ove è avvenuta la nascita l'attestazione dell'ostetrica o di chi ha assistito il parto.

Non va dimenticato che la variazione di nascita va comunicata ai fini del calcolo della TIA (Tariffa Igiene Ambientale) che ha sotituito la TARSU (Tassa Rifiuti solidi urbani) al Comprensorio C6 entro 10 giorni dall'evento, tramite il modello sotto allegato al segeunte indirizzo:

Via C.A. Pilati 17 - 38023 Cles (TN)
Tel. 0463 601611
Fax 0463 424353

L'Ufficio e' a disposizione per ogni qualsiasi ulteriore chiarimenti.

Riferimenti normativi

D.P.R. 396/2000

Mercoledì, 24 Agosto 2016

© 2019 Comune di Ton powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl