PERCORSO n. 6 - Sentiero Romano

PERCORSO n. 6 - Sentiero Romano

ITINERARIO: VERVO’ – MAS DEL MONT

PARTENZA: da Vervò (parcheggio sotto il nuovo asilo); quota 900 m s.l.m.

ARRIVO: località Mas del Mont di Vervò – quota 840 m s.l.m.

LUNGHEZZA: km 3,5

DISLIVELLO: m 200, in discesa fino all’alveo del Torrente Pongaiola (q. 705 m); m 130 in salita, fino ai pianori del Mas del Mont di Vervò.

DIFFICOLTA’: molto ripida ed esposta la prima parte in discesa (tratti attrezzati con
cordino metallico sotto il cimitero di Vervò); ripido il primo tratto in salita dopo l’attraversamento del Torrente Pongaiola. Si raccomanda l’organizzazione di escursioni guidate.

TEMPO DI PERCORRENZA: h 1,30; circa 3 ore andata-ritorno.

Il percorso, denominato localmente “sentiero romano” o della “Madonna Vecla”, si imbocca dal parco antistante l’antica chiesa di S.Martino di Vervò; dopo aver percorso il tratto lungo la cinta muraria del cimitero (dallo spigolo nord-est), il sentiero scende ripido lungo lo sperone roccioso sotto la chiesa di S.Martino (tratto attrezzato con fune metallica), ricalcando l’antico percorso delle “scalette” con tracce di vecchi gradonamenti e murature in sasso. Successivamente il sentiero scende a mezza costa attraversando la valletta del Busòn (nei punti più esposti cordino metallico), fino ad immettersi in una stradina forestale che porta al fondovalle della Forra del Pongaiola per poi risalire ripido l’opposto versante dove, mediante una passerella sospesa, si attraversa una valletta laterale; dopo circa 300 m, sulla destra, stradina che conduce ad una vecchia “calcara” (200 m dal percorso principale).
Proseguendo lungo i bei pianori boscati del Monte di Vervò ci s’immette sulla strada che, in leggera discesa, conduce al Mas del Mont, mentre - svoltando a sinistra - si può raggiungere la malga di Vervò in circa 30 min.
Da Vervò è inoltre possibile raggiungere la vicina località “Verginaz” (ca. 300 m dal tornante della strada provinciale della Predaia con possibilità di parcheggio); ampio parco attrezzato con panche e punti fuoco e notevole vista dalla terrazza panoramica sul complesso edilizio chiesastico di S.Martino a precipizio sulla forra del Pongaiola, sulla bassa Val di Non e, sullo sfondo, il Gruppo delle Dolomiti di Brenta.

 

CHIESA DI SAN MARTINO - VERVO’

Complesso religioso di notevole interesse storico e paesaggistico, situato su un panoramico sperone roccioso a ridosso della forra del Torrente Pongaiola, fra i burroni laterali del Buson ad occidente e del Fanzin ad oriente.
Si tratta di un punto di belvedere con ampia esposizione panoramica che per la spettacolarità dello scenario ha pochi riscontri in Trentino, considerati anche i notevoli aspetti archeologici e storico-artistici che caratterizzano tale luogo.
E’ costituito da Chiesa, Campanile, Cappella, Cimitero e Via Crucis, costruiti a più riprese su un Castelliere preistorico e poi su un Castello romano, probabilmente a presidio di una antica via per la Val d’Adige, attraverso la sella di Favogna; nelle vicinanze sono state rinvenute numerose are e lapidi romane che documentano l’importanza strategica del luogo per la colonizzazione romana dell’Anaunia.
La prima consacrazione della chiesa risale al 1433, mentre gli attuali fabbricati, consacrati nel 1558, furono edificati fra il 1532 e 1539; la Cappella dei SS. Fabiano e Sebastiano, nei pressi del campanile, venne costruita nel 1476.

Lunedì, 25 Luglio 2016

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam

© 2019 Comune di Ton powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl